ago 30, 2017

Incendi sulle Terre Comuni


L’Università Agraria in prima linea contro l’incendio della Caldara

E’ stata un’estate davvero molto dura per il territorio e per le Terre Comuni in particolare. Gli incendi, favoriti da una eccezionale siccità che ha seccato completamente la vegetazione già ad inizio stagione, hanno infatti devastato molti boschi e pascoli che si trovano lungo il Cammino delle Terre Comuni o che sono di diretta pertinenza delle Università Agrarie. A Luglio gli incendi hanno colpito più volte i boschi intorno al Lago di Martignano. Poi e’ stata la volta del Bosco dell’Università Agraria di Cesano di Roma che è stato quasi completamente distrutto. Nella seconda metà di luglio gli incendi si sono spostati verso Manziana, nella zona del Sambuco a Monte Paparano, proprio ai limiti delle terre comuni.
Nei giorni scorsi pero’ le fiamme sono tornate a colpire duramente i boschi al confine tra Bracciano e Manziana e, in particolare, hanno investito uno dei gioielli naturalistici che si trovano sul nostro territorio: la Caldara di Manziana e il suo boschetto di betulle che sono stati gravemente colpiti e danneggiati dalle fiamme.
Nel corso degli incendi gli uomini e le donne delle Università agrarie di Manziana e di Cesano sono intervenute direttamente, pur senza mezzi, per cercare di prestare supporto all’azione delle squadre anti-incendio.
 

Cammina con noi!

Iscriviti per rimanere aggiornato su tutte le tappe del programma

Nome
Cognome
Telefono
Email*
Messaggio*